home  >  TECNOLOGIE

TECNOLOGIE


Nell’ambito dell’Ingegneria dei Trasporti qualsiasi analisi, correlata ad  una generica progettazione infrastrutturale o ad una variazione dei flussi che interessano la rete, non può prescindere da uno studio dettagliato della domanda e dell’offerta viaria. La domanda di trasporto rappresenta infatti il punto di partenza nei modelli di simulazione del traffico; proprio dalla sua interazione con l’offerta è possibile definire, tramite il processo di assegnazione, il flusso che interessa i diversi elementi che compongono il sistema di trasporto in analisi e procedere quindi ad una valutazione delle condizioni di deflusso che si verificano sulla rete.
La specifica dotazione strumentale di apparecchiature hardware e di software a disposizione, consente a  Logit Engineering di offrire servizi tecnologicamente evoluti. Solo in questo modo riusciamo infatti a garantire ai clienti un quadro esauriente delle reali condizioni di traffico indotte da una variazione del sistema integrato domanda/offerta.
Le tecnologie  a nostra disposizione consentono di offrire informazioni dettagliate in tempi brevi, accompagnate da un elevato livello di attendibilità e qualità finale del dato.

WAVETECH TRAFFIC COUNTER
I dispositivi di monitoraggio del traffico eseguono delle misure di conteggio dei veicoli transitati in una sezione o presenti in un’area di rilevazione. A partire da queste misure è possibile effettuare delle stime delle variabili del deflusso veicolare ed  applicare quindi imodelli di analisi o di regolazione del traffico. l radar a microonde ad effetto Doppler, anche noto come radar ad onde continue, utilizza un rilevatore, che emette, in un fascio assai ristretto, onde elettromagnetiche. Il principio di funzionamento del sensore si basa sull’effetto Doppler-Fizeau, che consiste nella modificazione della frequenza di un’onda elettromagnetica in presenza di moto relativo tra sorgente e ricettore. I radar, a nostra disposizione, dotati di propria alimentazione a batteria, vengono usualmente ubicati esternamente alla carreggiata, senza arrecare alcun disturbo al normale deflusso veicolare, con angolazione rispetto all’asse stradale tale da permettere il corretto conteggio dei flussi veicolari. Durante le operazioni di installazione si provvede infatti a calibrare la strumentazione variando l’angolo di inclinazione del radar parallelamente al piano viabile; grazie all’ausilio di un palmare è possibile.

           

DIGITAL VOICE RECORDER
Tra la strumentazione a disposizione di Logit Engineering assume particolare importanza anche la disponibilità di numerosi registratori vocali indispensabili nel caso di indagini sulla sosta o più in generale campagne di indagine finalizzate alla valutazione del traffico di attraversamento ed in destinazione con riferimento ad un determinato cordone opportunamento individuato. Qualora infatti sia necessario ottenere dei dati precisi sulla permanenza media/rotazione della sosta o ricostruire le caratteristiche principali degli spostamenti che interessano l’area - individuazione dei percorsi prevalenti e quantificazione delle relazioni O/D interne - occorre infatti fare riferimento al “metodo delle targhe”, che consiste fondamentalmente nel rilevare, ad intervalli temporali prefissati (solitamente ogni 15-30 minuti) le targhe ed il relativo orario dei veicoli presenti in un determinato parcheggio o dei veicoli transitanti sulle strade di ingresso/egresso dall’area di studio.
 


TELECAMERE DIGITALI
Le campagne di indagine per la stima della domanda di trasporto vengono  effettuate mediante dei conteggi che possono essere di due tipi: manuali o automatici. Nel caso di indagini eseguite con conteggio automatico si installano usualmente delle apparecchiature a tecnologia radar lato strada. Grazie a tali rilievi si ha tuttavia solo un’indicazione dei flussi di traffico transitanti ma non si conoscono le manovre di svolta in corrispondenza di una generica intersezione. In tal caso la campagna di indagine non può prescindere da un conteggio manuale mediante annotazione del passaggio dei veicoli in transito differenziato per direzione scelta. In alternativa al rilievo manuale delle manovre, una delle metodologie maggiormente efficaci è quella basata sul monitoraggio video. È il caso per esempio di analisi di traffico in rotatorie di grande diametro in cui il singolo operatore non potrebbe seguire l'intero percorso seguito da ogni veicolo in approccio su ciascun ramo. Il monitoraggio video, effettuato mediante telecamere digitali è in grado di effettuare riprese ininterrotte durante le ore di punta del sistema viario garantendo così la rappresentanza spazio-temporale del deflusso veicolare anche in tali situazioni.
La strumentazione digitale a disposizione dello Studio consente inoltre, in alternativa al "metodo delle targhe", l'effettuazione di indagini cordonali per la determinazione della matrice O/D di una generica area.